mercoledì 18 maggio 2016

Primi piatti: Strascinati foggiani fatti a mano con pesto di cime di rapa e salsiccia sbriciolata



Le orecchiette, simbolo della Puglia in tutto il mondo, sono uno dei formati di pasta dalla composizione più semplice. La ricetta originale, che da pugliese doc non posso non conoscere, infatti prevede l'utilizzo esclusivo di farina di semola rimacinata e acqua.. nient'altro!!
Il segreto della loro bontà sta proprio in questa semplicità e nella consistenza "porosa" che si ottiene e che abbraccia alla perfezione ogni tipo di sugo o condimento che si utilizza per ricettarli.
Qui da me, in provincia di Foggia, vengono anche chiamate "Strascinati" perchè per dar loro la forma si trascinano con la punta di un coltello su di una superficie ruvida e poi aiutandosi con il pollice si rigirano formando la classica cupoletta.
Sempre rimanendo in tema "pugliesità" ho deciso di condirli con l'ingrediente più tipico ovvero le cime di rapa ma con un tocco di originalità dato da ingredienti e consistenze.
Ma non vi svelo altro, seguite la ricetta e se vi fa piacere fatemi sapere cosa ne pensate :)

Ingredienti:
Per la pasta
400 gr di semola di grano duro rimacinata
250 ml di acqua
Per il condimento
1 kg di cime di rape già pulite
3-4 filetti di acciuga
1 spicchio d'aglio
1 manciata di pinoli
olio evo
300 gr di salsiccia fresca

Preparazione:
Versiamo la semola su di una spianatoia, versiamo al centro l'acqua, poca per volta, ed impastiamo dapprima aiutandoci con un cucchiaio di legno e poi con le mani, fino ad ottenere un panetto liscio e compatto, che non sia troppo appiccicoso.
Dividiamolo in 4 pezzi e stendiamo ognuno formando dei lunghi "serpentelli" che a loro volta taglieremo a tocchetti.
Spolverizziamo con la semola un tagliere ruvido e con la punta di un coltello trasciniamo i tocchetti di pasta uno alla volta e poi, con l'aiuto del pollice, rigiriamoli su se stessi per ottenere la classica forma delle orecchiette.
Disponiamole su dei vassoi di carta spolverizzati di semola e lasciamoli asciugare almeno un paio di ore. Nel frattempo dedichiamoci a preparare il condimento.
In una pentola con acqua salata mettiamo a cuocere le cime di rapa già pulite e tagliate per circa 20 minuti, fino a quando saranno morbide.
Scoliamole molto bene dall'acqua e, una volta intiepidite, trasferiamole nel mixer.
Aggiungiamo i filetti di acciuga, i pinoli, mezzo spicchio d'aglio e 3-4 cucchiai di olio evo.
Frulliamo il tutto per qualche minuto fino ad ottenere un pesto liscio e vellutato e teniamolo da parte.
Tritiamo il rimanente aglio, facciamolo soffriggere in una casseruola con un filo d'olio e quando sarà dorato uniamo la salsiccia privata del budello e sbriciolata finemente che cuoceremo per circa un quarto d'ora.
In una pentola con acqua salata cuociamo le orecchiette (i tempi di cottura variano in base alle preferenze, in linea di massima occorrono circa 15 minuti affinchè siano della giusta consistenza)
Scoliamole tenendo da parte un mestolo di acqua di cottura e versiamole nella casseruola con la salsiccia. Uniamo il pesto di cime di rapa e, nel caso risultasse troppo cremoso, allunghiamolo con un pochino di acqua di cottura della pasta.
Portiamo in tavola ben caldo.





Con questa ricetta partecipo al Contest

Farina D.O.C. – E.T.

ECCELLENZE & TERRITORIO del blog Cucinare Chiacchierando



Alla prossima ricetta,
Franci

lunedì 16 maggio 2016

Dolci: Ciambellone morbido al cioccolato



Il ciambellone, nel mio immaginario, è il "dolce della nonna" per eccellenza.
E' facile pensare infatti alle nostre nonne, nei bei tempi andati, in cucina intente a preparare questo sofficissimo dolce da dispensare ai nipotini per delle merende genuine e semplici come solo loro sapevano fare (quante delle nostre nonne ce lo preparavano? E quante di esse inorridirebbero dinanzi a pasta di zucchero & Co.?).
Oggi ve lo propongo nella classica ricetta al cioccolato, reso soltanto un pochino più "ricco" dall'aggiunta di Nutella e farina di cocco in superficie.
Al taglio il mio ciambellone si presenta davvero morbidissimo, perfetto per essere mangiato in purezza o accompagnare il latte della colazione
Quindi che aspettate? Allacciate i grembiuli e ciambellone della nonna sia!! :)

Ingredienti:
Per l'impasto
4 uova
200 gr di cioccolato al latte
100 gr di burro morbido
200 ml di latte
100 gr di zucchero
300 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
Per la copertura
Nutella morbida
farina di cocco

Preparazione:
Come prima cosa sciogliamo il cioccolato in un pentolino a bagnomaria e lasciamolo intiepidire.
Nella planetaria montiamo le uova con lo zucchero e quando saranno chiare e spumose uniamo il burro ammorbidito.
Sempre impastando aggiungiamo il cioccolato fuso ed infine la farina setacciata con il lievito che alterneremo al latte.
Imburriamo e infariniamo lo stampo per la ciambella, versiamo il composto e cuociamo a 175°C per circa 40 minuti (effettuate la prova stecchino prima di spegnere il forno)
Lasciamo intiepidire, dopodichè sformiamolo e, aiutandoci con un cucchiaio o una spatola, copriamo la superficie del ciambellone con la Nutella morbida e la farina di cocco.
E ora godiamoci il nostro dolce!! :)))





Con questa ricetta partecipo al Contest "I dolci della nonna"


Alla prossima ricetta,
Franci

sabato 14 maggio 2016

Secondi piatti: Panino di melanzana con tonno, gorgonzola e uovo alla crema di aceto balsamico



Questo piatto nasce come il classico "svuotafrigo" che aiuta a fare spazio nel frigorifero evitando di buttare via il cibo che, di questi tempi, sarebbe davvero un peccato.
Allo stesso tempo, con un pizzico di fantasia e la giusta combinazione degli ingredienti ne viene fuori un piatto originale e gustoso perfetto per una cena sfiziosa.
L'idea era quella del "panino" ma ho voluto stravolgerla un pochino, sostituendo il pane con delle fette di melanzana, in modo da alleggerirlo e renderlo adatto anche a chi è intollerante al glutine.
Che altro dire? Appuntatevi la ricetta e provate il mio panino, sono sicura che vi piacerà :)

Ingredienti:
1 melanzana
50 gr di gorgonzola morbido
60 gr di tonno sgocciolato
1 uovo
sale, pepe
Aceto bianco Acetaia Guerzoni
Crema con Aceto balsamico Acetaia Guerzoni

Preparazione:
Tagliamo la melanzana a fette spesse circa 1 dito, poniamole nello scolapasta con una manciata di sale grosso e lasciamole a riposo per circa mezz'ora.
Nel frattempo mettiamo a bollire l'uovo in un pentolino e una volta pronto lasciamolo raffreddare e sgusciamolo.
Trascorso il tempo necessario, asciughiamo le fette di melanzana e passiamole sulla piastra da entrambi i lati fino a quando saranno ben cotte.
Trasferiamole in una ciotola e condiamole con un pizzico di sale e pepe e un filo aceto bianco.
Disponiamo la prima fetta di melanzana sul tagliere, spalmiamola con il gorgonzola e farciamo con il tonno sgocciolato. Chiudiamo con la seconda fetta di melanzana e completiamo il nostro panino con l'uovo sodo tagliato a metà e condito con crema di aceto balsamico
Accompagniamo il piatto con un letto di rucola fresca.


Con questa ricetta partecipo al Contest di Acetaia Guerzoni "Il panino svuotafrigo"


Alla prossima ricetta,
Franci

giovedì 12 maggio 2016

Dolci: Raimbow Cake (Torta Arcobaleno)



Ho preparato questa coloratissima torta per il 12esimo compleanno di Fede su esplicita richiesta della festeggiata.
Nei giorni precedenti la realizzazione, mi sono documentata per carpire la ricetta originale alla quale poi ho apportato delle modifiche per renderla più vicina ai nostri gusti :)
In particolare niente crema al burro che reputo troppo stucchevole in una torta con una base già dolce, e per gli strati nè pandispagna classico nè chiffon cake come avevo trovato tra i suggerimenti ma una sorta di pandispagna con l'aggiunta di burro che lo rende morbido e lo mantiene umido (non va infatti bagnato con nulla, pena il crollo della torta!!) e fatto solo con gli albumi in modo che resti il più "bianco" possibile e quindi i colori rendano di più
Ed infine la decorazione... La versione originale dovrebbe rimanere completamente bianca fuori ma, trattandosi del compleanno di una ragazzina ho preferito dare un tocco di colore anche all'esterno.
Questo non ha influito sull'effetto sorpresa degli invitati al momento del taglio, nessuno si aspettava tutti quegli strati colorati, mi hanno fatto un sacco di complimenti e, ancora di più, dopo averla assaggiata :)
Non è una torta difficile da fare, solo un pochino lunga... Io ho preparato 1 giorno le basi, il secondo giorno la crema e l'ho farcita e il giorno della festa l'ho decorata esternamente.
Vi consiglio di munirvi di 6 teglie rotonde usa e getta (misura 22 cm) per agevolarvi nelle cotture (a meno che non abbiate tante teglie uguali, della stessa misura ;) )
Pronti? Allacciamo i grembiuli e mettiamoci al lavoro!!!!

Ingredienti:
Per le basi
225 gr di burro a temperatura ambiente
470 gr di zucchero
5 albumi
1 fialetta di aroma vaniglia
375 gr di farina 00
4 cucchiaini di lievito per dolci
un pizzico di sale
350 ml di latte tiepido
coloranti in gel: rosso, arancione, giallo, blu, viola. verde
Per la crema
500 gr di mascarpone
500 ml di panna
120 gr di zucchero a velo
Per la decorazione
M&M's
Cialda per torta
gelatina spray per dolci

Preparazione:
Nella planetaria sbattiamo il burro con lo zucchero fino a che diventa morbido e spumoso.
Aggiungiamo quindi gli albumi, l'aroma vaniglia e la farina setacciata con sale e lievito alternandola con il latte.
Pesiamo il composto ottenuto e dividiamolo in 6 ciotole dello stesso peso.
Coloriamo ogni ciotola con un colorante diverso regolandoci in base alla tonalità desiderata (consiglio i coloranti in gel perchè ne basta pochissimo per ottenere colori forti e intensi... io non sono riuscita a trovare solo il rosso e il verde per i quali ho usato colorante liquido e ne ho dovuto mettere di più, soprattutto per il verde che restava piuttosto chiaro)
Imburriamo e infariniamo le teglie, versiamo i composti e cuociamo uno alla volta a 170°C per circa 15 minuti. Dopodichè lasciamo raffreddare completamente prima di sformare i vari strati e, se come me lo preparare il giorno prima, separiamoli con carta forno, copriamo con un canovaccio e conserviamo in una busta di quelle per la spesa.
Per preparare la crema sbattiamo il mascarpone con lo zucchero a velo.
A parte montiamo la panna a neve ben ferma ed uniamo delicatamente i due composti.
Farciamo quindi i vari strati seguendo quest'ordine cromatico: viola, blu, verde, giallo, arancione e rosso, e con la crema rimasta copriamo bordi e superficie della torta.
Decoriamo con gli M&M's intorno e, circa 1 ora prima di servire il dolce, aggiungiamo la cialda e spruzziamola con gelatina per ammorbidirla (se non trovate quella spray potete usare la colla di pesce o un pochino di marmellata di albicocche allungata con acqua)



Baci,
Franci

venerdì 29 aprile 2016

Primi piatti: Risotto alla zucca e ricotta



Oggi vi propongo un risotto leggero e cremoso, con molto gusto e poche calorie.... combinazione perfetta :)
Segnatevi la ricetta, provatelo e poi fatemi sapere ;)

Ingredienti:
200 gr di riso per risotti
300 gr di zucca già pulita
200 gr di ricotta fresca
prezzemolo
1 cipolla
olio evo
Scaglie di grana

Preparazione:
In una casseruola soffriggiamo la cipolla in olio evo e quando sarà appassita uniamo la zucca tagliata a cubetti. Aggiustiamo di sale (o se preferite potete mettere il dado) e aggiungiamo un paio di bicchieri di acqua. Lasciamo cuocere circa 15 minuti a fiamma sostenuta, rabboccando un pochino di acqua se necessario, fino a quando la zucca comincerà a sfaldarsi.
A questo punto versiamo il riso e portiamo a cottura mescolando ed unendo una manciata di prezzemolo tritato quando mancano un paio di minuti alla cottura completa.
Una volta pronto, spegniamo ed uniamo al risotto la ricotta mantecandola per renderlo cremoso.
Inpiattiamo e serviamo ben caldo con scaglie di grana


Baci,
Franci

Secondi piatti: Frittata di soli albumi con asparagi, prosciutto ed emmental



L'altro giorno mi hanno regalato un mazzo di asparagi di quelli selvatici che, a differenza di quelli coltivati; hanno un sapore molto più deciso.
Li ho usati per preparare questa deliziosa frittata, resa più leggera dall'utilizzo di soli albumi e dalla cottura al forno ed arricchita nel gusto dall'aggiunta di prosciutto cotto e formaggio.
E' una soluzione perfetta per una cena veloce e di sostanza :)

Ingredienti:
6-7 albumi
1 mazzo di asparagi
100 gr di prosciutto cotto a fette
100 gr di emmental a fette
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale
pepe

Preparazione:
Puliamo gli asparagi privandoli della parte più dura e legnosa e cuociamo le punte per qualche minuto in acqua bollente salata.... scoliamoli e teniamoli da parte.
In una ciotola sbattiamo energicamente gli albumi con un pizzico di sale e di pepe.
Uniamo gli asparagi, il parmigiano e l'emmental spezzettato
Versiamo il composto in una teglia rotonda leggermente oliata, sistemiamo sulla superficie il prosciutto cotto arrotolato a roselline e cuociamo in forno ventilato a 180°C per 20-25 minuti


Baci,
Franci

mercoledì 27 aprile 2016

Dolci: I waffles (ricetta per stampi di silicone)



I waffles sono un dolce tipico del Nord Europa che pian piano si sta diffondendo anche in Italia.
E' composto da una cialda cotta tra due piastre e farcita con cioccolato, panna, marmellata, miele o quello che si preferisce..
Fino a qualche tempo fa avevo la piastra per farli, l'avevo comprata di proposito perchè volevo provarli ed in effetti ero riuscita a farli perfettamente, il problema è che dopo, ripulire la piastra era alquanto noioso con la pastella che si infilava nelle fessure più infime :p
Così l'ho riposta in soffitta ed ho rinunciato a rifarli finchè....... In negozio ho trovato gli stampi in silicone per waffles!!!
Non mi restava quindi che trovare una ricetta che potesse adattarsi alla cottura in forno e provarli.
Il risultato? Giudicate voi dalle foto e, se li fate, mi saprete dire del gusto! :)))
Io per farcirli ho usato la Nocciolata Rigoni di Asiago ma potete scegliere quello che più preferite!

Ingredienti:
3 uova
110 gr di zucchero
110 gr di burro fuso
140 gr di farina
1 pizzico di sale
1 fialetta aroma rum (o quello che preferite)
Crema spalmabile a scelta

Preparazione:
Separiamo i tuorli dagli albumi.
Lavoriamo i tuorli con metà dello zucchero fino a renderli spumosi, aggiungiamo il burro fuso raffreddato e l'aroma Rum amalgamando bene il tutto.
A parte montiamo a neve gli albumi con il pizzico di sale e il restante zucchero.
Uniamo i 2 composti (se dovesse risultare troppo corposo allunghiamo con un goccino di latte) mescolando bene.
Imburriamo gli stampi, versiamo il composto e cuociamo a 200°C per 12/15 minuti.
Spalmiamo con la crema che abbiamo scelto e serviamo :)


Baci,
Franci

giovedì 21 aprile 2016

Primi piatti: Paccheri con fave fresche, tonno e pomodorini (ricetta gluten-free)



Oggi vi propongo la ricetta di un primo piatto creato utilizzando uno dei miei formati di pasta preferiti ovvero i paccheri, uniti ad ingredienti di stagione quali le fave fresche (direttamente dall'orto di mio papà) ed arricchiti con tonno e pomodorini.
Con questa ricetta partecipo al contest "Il pacchero solitario" indetto dal blog Celiaca per amore


Pronti con carta e penna? E allora cominciamo :)

Ingredienti:
200 gr di paccheri di Gragnano gluten-free
100 gr di fave fresche sgusciate
1 cipolla
1 bicchiere di vino bianco
olio evo
sale
basilico
150 gr di tonno sgocciolato
5-6 pomodorini ciliegia maturi

Preparazione:
In una padella facciamo soffriggere la cipolla affettata finemente con un giro di olio extravergine di oliva.
Aggiungiamo il tonno, schiacciamo leggermente con una forchetta e sfumiamo con il vino bianco.
Appena l'alcool sarà evaporato uniamo le fave e i pomodorini tagliati a metà.
Aggiustiamo di sale e completiamo con una manciata di basilico tritato.
Allunghiamo con un bicchiere di acqua, copriamo e lasciamo cuocere per una ventina di minuti a fiamma bassa (se necessario aggiungiamo ancora un pochino d'acqua)
A parte cuociamo i paccheri in acqua salata.
Scoliamoli al dente e saltiamoli nella padella con il condimento per qualche minuto in modo che si insaporiscano.
Inpiattiamo e serviamo
Buon Appetito!!



Alla prossima ricetta,
Franci